Considerazioni con il barbiere

Son qua che penso ad un improbabile articolo da scrivere su questo blogghe, ma l’ispirazione scarseggia, sarà per il grigio e tenebroso novembre (ho sempre le impalcature davanti alle finestre) oppure che non trovo neanche un menutino per pensà a due o tre bischerate da dare in pasto a quei tre che mi leggono… l’unica cosa che mi viene in mente da comunicare è che lunedi inizia il mercatino di Natale ed il pensiero successivo è “ma come passa il tempo!”.

Il problema di questo mese è che devo assolutamente andare dal barbiere, ma la scelta è ardua, naturalmente andrò da un italiano. Ho passato le ultime settimane in un’attenta analisi di mercato ed alla fine se la giocano in due: Domenico oppure Matteo?

  • Domenico: presente sulla scena già da parecchi anni dicono sia un gran lavoratore, silenzioso (nota negativa), ma se gli tocchi la Juventus potrebbe infervorarsi la discussione. La maggiorparte dei clienti sono diventati tedeschi ma ancora qualche paesano varca l’uscio della bottega. Con 18€ mi levo il dente e dicono che se voglio me lo portano in ufficio a farmi i capelli a domicilio…
  • Matteo: “l’alta scuola italiana” dice l’insegna. Dicono che lui si reputa “il maestro” ad Augbsurg, addirittura rammenta ai clienti i tempi in cui veniva l’ex-allenatore del Bayern appositamente da Monaco per farsi i capelli… Dicono poi che ti accoglie una signorina in minigonna offrendoti un caffè (ma io mi voglio taglià i capelli…) e ti fa accomodare con molta gentilezza sulla poltrona lavaggio capelli, ignoro dei dolori che proverai quando farà scorrere sulla cute litri di acqua bollente! Non mi hanno ancora rivelato il prezzo, ma credo che il caffé e la minigonna non sono offerti dalla ditta!

Sarebbe interessante adesso sapere da voi chi potrebbe avere l’onore di tagliarmi i capellli per Natale e soprattutto perchè

13 pensieri su “Considerazioni con il barbiere

  1. caju

    no no niente taglio lucchese
    ma allora questo è proprio un affronto
    vuoi forse chiudere i ponti con il tuo borgo natio?

    W il blog che fa il blog
    racconta racconta!

    Rispondi
  2. caju

    dai oh una botta di vita e via
    fatti i capelli come becam
    così quando torni a lucca moiono tutti di invidia!

    matteo al 100%

    p.s. comincia a imparanti la faccia blue steel

    Rispondi
  3. laura

    Sono Laura,la “storica”ragazza del Bruge:Dato che per colpa tua lui si e’ fatto stragiare dal vostro parrucchiere Lucchese(quello dei detenuti) di cui non mi ricordo il nome per 14 euro all inclusive ti consiglio di fare lo stesso!Fatti i capelli in Italia senno’ sei un traditore!!!!!!!!!!!Saluta Nina………………….

    Rispondi
  4. caju

    no dico un sarebbe l’ ora di racconta’ qualcosina…
    non vorrai mica lasciare dante e lisa cecchi a bocca asciutta
    ora il tuo pubblico si è allargato
    quindi lavora!
    pigia consecutivamente qualche tasto sulla tastiera!
    e che diamine!!!!

    Rispondi
  5. Gab

    Coff…aggiorna…Coff Coff

    Se un te li sei ancora tagliati a sto punto c’hai dei capelli che nemmeno i Kiss a’ tempi d’oro..

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...