Era Ferragosto






Era Ferragosto e decidemmo dopo un abbondante pranzo “all’Osteria” di fare due passi fra i prati ed i campi seminati a grano. Il tempo non era un gran che, d’altronde cosa ci dovevamo aspettare da questa fresca estate. Il paesino che decidemmo di visitare capitò per caso lungo la strada. Si chiama Hausen, niente di che, una chiesetta, qualche fattoria e tante casette di chi ha scelto un altro ritmo rispetto alla città.
Passeggiare in questi posti è sempre rigenerante, tra un prato carico di fiori e di api che ronzano ed un giardino curato fino all’ultimo particolare camminiamo ad un ritmo tranquillo, respiriamo più profondamente l’aria che sà di verde e parliamo sognando quello che accadrà.

Nessuno di noi sapeva infatti che quel giorno a mezzanotte in punto, durante i dodici rintocchi del campanile vicino casa, si sarebbero rotte le acque…

2 pensieri su “Era Ferragosto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...